Biorivitalizzazione

Metodica consistente nel praticare microinfiltrazioni di sostanze nutritive e stimolanti, da ripetersi ciclicamente ed inserire all’interno di programmi terapeutici, finalizzati ad idratare, sostenere e nutrire la cute del viso in profondità nelle sue componenti dermiche e cellulari.

Questa tecnica permette di migliorare tono, luminosità, colorito del volto, di attenuare l’aspetto delle rughe, di contrastare l’azione dei radicali liberi, di rallentare l’invecchiamento cutaneo, attraverso l’utilizzo di sostanze naturali quali l’acido ialuronico, le vitamine, gli aminoacidi.

Uno dei motivi dell’invecchiamento cutaneo è la perdita di acqua e la diminuzione della produzione di collagene, acido ialuronico ed elastina.

La biostimolazione ha come scopo quello di reidratare la pelle e favorire la nuova deposizione delle componenti di supporto.

Questo trattamento viene effettuato mediante l’iniezione nel derma di acido ialuronico “biorivitalizzante” insieme ad un cocktail di vitamine, minerali, aminoacidi, coenzimi.

Il trattamento può essere effettuato nelle aree più soggette all’invecchiamento come viso, collo e mani.

La biorivitalizzazone è indicata nelle pelli mature per attenuare i segni del tempo sia nelle pelli giovani per rallentare la comparsa dei segni dell’età.

La procedura viene effettuata in ambulatorio e non necessita di anestesia in quanto poco dolorosa.

Il trattamento viene effettuato ogni 2 settimane per le prime 4/5 volte mentre è indicato un trattamento ogni 3 mesi di mantenimento.